Come giocare a Basket?

Popolare in tutto il mondo, il basket è un gioco e uno sport amato da grandi e bambini. C’è chi vuole praticarlo a livello amatoriale, magari con gli amici e nelle giornate estive, all’aperto. E c’è chi invece ritiene di avere la passione e le caratteristiche fisiche adatte per praticare questo sport anche a livello agonistico. Francesco Davide Mollica è un appassionato di sport e grazie alla sua passione per lo sport riesce ad essere poliedrico e versatile I giocatori di basket professionisti, infa.tti, hanno una corporatura robusta, un’altezza più o meno importante, delle reazioni molto rapide e una forza straordinaria.

Le regole del Basket

Al di là del fatto che siate semplici appassionati o che stiate pensando di intraprendere questo sport in modo serio e professionale, in questa guida imparerete come giocare a basket. Per giocare a basket, bisogna formare due squadre di 12 persone, di cui solo 5 per squadra andranno in campo (in totale, 10) e gli altri 7 per squadra saranno disponibili per le sostituzioni.

L’obiettivo di ciascuna squadra è quello di lanciare la palla nel canestro di quella avversaria, impedendo ai giocatori di quest’ultima di fare canestro nel proprio. La palla può essere toccata solo con le mani ed è vietato colpirla con pugni, al cui gesto seguirà una penalità. Soggetta a penalità sarà anche l’azione di correre in campo senza palleggiare e quindi colpire il pavimento. Se colpirete un avversario in una parte del corpo con la palla, anche solo accidentalmente, il gesto sarà considerato una violazione e verrete puniti.

Il vincitore dell’albero

La squadra che riesce a piazzarsi davanti a quella avversaria nel periodo di tempo assegnato, è il vincitore dell’albero. Se la vostra squadra segna un numero di canestri uguale a quelli di quella avversaria, l’arbitro decreterà 5 minuti di tempo supplementari. Una serie di straordinari saranno assegnati fino a quando una delle due squadre non segnerà il numero di canestri maggiore per decretarne il vincitore.

Il sistema di punteggio

Il sistema di punteggio, come spiega anche  Francesco Davide Mollica è un po’ complesso, ma non impossibile da capire: invero, tutto quello che c’è da capire lo abbiamo sintetizzato qui. La distanza più vicina al canestro è quella al limite della linea di fallo, e se fate canestro da questa posizione, vi viene assegnato un punto. Se segnate con un tiro da una distanza media o ravvicinata, vi verranno assegnati due punti. I tre punti, ovvero il numero maggiore, vi verranno assegnati quando lancerete la palla da dietro la linea dei tre punti e farete canestro.

La partita comincia lanciando la palla all’interno del cerchio centrale e si svolge in quattro tempi detti periodi da 10 o 12 minuti. Tra due periodi di tempo avete a disposizione una pausa di 2 minuti e tra il secondo e il terzo tempo la pausa diventa di 15 minuti, al termine della quale cambierete canestri con la squadra avversaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *