Cos’è il Basket e cosa occorre per praticarlo

Il basket è un gioco inventato nel 1891 dal professore di educazione fisica alla Young men’s Christian Association (YMCA), James Naismith, il quale aveva il compito di creare un gioco che fosse in grado di far divertire ma soprattutto di restare attivi gli atleti delle squadre di football e di baseball della scuola. Nella prima partita giocata si puntava a far canestro in due cesti di paglia per le pesche appoggiati a terra a fondo campo. Subito dopo si è cercato di migliorare il gioco cercando di renderlo più complesso e si è pensato di appoggiare i canestri ad una ringhiera e quando si faceva canestro di recuperarli con una scala.

Come è cambiato i gioco del Basket

Questo però risultava un meccanismo notevolmente farraginoso e perciò si decise di tagliare le retine per far cadere la palla e rendere il gioco più dinamico. Anche se nel corso del tempo le regole si sono modificate per renderle costantemente al passo con i tempi, il gioco del basket resta ancora oggi lo stesso ideato dal prof. Naismith. In Europa il gioco del basket arrivò soltanto durante la prima guerra mondiale e il primo torneo internazionale si giocò a Parigi nel 1919. 

La pallacanestro prese rapidamente piede in tutto il mondo e atterrò alle Olimpiadi di Berlino del 1936. L’ Italia riconobbe la bellezza e l’importanza del basket solamente alle Olimpiadi di Roma, in cui la nazionale italiana raggiunse il quarto posto. Le leghe professionistiche statunitensi, tra cui la NBA, nacquero nel secondo dopoguerra.

L’evoluzione della pallacanestro

Come più volte spiegato da Francesco Davide Mollica  nel suo blog, per praticare bene uno sport si deve  conoscere la sua storia. Da venti anni a questa parte la pallacanestro è diventata uno degli sport con massima attenzione e frequentazione da parte degli sportivi di tutto il mondo ma, pur essendo uno sport altamente blasonato, resta quel bellissimo e semplice gioco inventato dal professor Naismith e giocato da alcuni ragazzi per puro divertimento. 

Andando direttamente al nocciolo della questione in questo articolo andremo a vedere cosa serve per giocare a basket, andando a dare dei consigli specifici su questo gioco e sui prodotti indispensabili per giocarci. Nello specifico parleremo del pallone da basket, dall’ abbigliamento, delle scarpe, degli accessori, del canestro, dell’ allenamento, dei fondamentali ed infine vi darò alcuni consigli per divertirsi il più possibile e per evitare spiacevoli incidenti mentre si gioca a basket.

Cosa serve per giocare a basket

Poche cose per accedere ad un così ampio divertimento. Francesco Davide Mollica ci spiega cosa basta avere:

-Una palla da basket

-Un canestro

-Un tabellone

-Un terreno duro sul quale far rimbalzare bene la palla

-Un abbigliamento consono

-Delle scarpe adatte

-Degli utili accessori

Oltre a questa serie di elementi indispensabili ci sono anche degli oggetti che possono contribuire a rendere il gioco del basket più ufficiale e professionale; e questi sono:

-Il cronometro per misurare il tempo di gioco

-Il cronometro dei 24 secondi

-Il referto di gara

-I fischietti

-Le palette per segnalare i falli

-Il tabellone segnapunti

-Una serie di altri strumenti utiliOltre a questa oggettistica è altresì importante conoscere le regole e i fondamentali del basket ma anche allenarsi con costanza e dedizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *